Story

Arco in danza nasce nel 2002 da un'intuizione di Marco Baldazzi e la collaborazione dell'accademia Estiva internazionale Rimini in DANZA. Sono infatti i primi spettacoli dell'Accademia a debuttare nell'area dell’Arco d’Augusto, la cui riqualificazione ha comportato l’eliminazione di 2 parcheggi con la creazione di 2 splendide aree verdi che hanno dato una nuova dimensione al monumento bimilennario.

La collocazione dell’evento non è casuale in quanto l’architetto Stefano Rossi ha individuato nell’Arco la porta urbica celebrativa che costituisce un ingresso privilegiato per l’arte, la cultura, lo spettacolo. Un segno che lega al passato, ma che prende vita fondendosi con le nobili espressioni umane del presente . Lo spazio diviene luogo di spettacolo, l’arco è connubio di linguaggi artistici, di espressioni statiche e dinamiche di passato e presente. E’il riconoscimento dell’opera d’arte come elemento nobilitante la attività contemporanea dell’uomo. Il monumento è inserito contesto con una precisa funzione nella contemporaneità.

Il palcoscenico dell’Arco ha visto in questi anni la presenza di etoile storiche come Evelin Heart e di meravigliosi interpreti di compagnie come la RWB, la Scala di Milano, Opera di Roma, Arena di Verona solo per citarne alcune. Maestri e coreografi di fama internazionale come Philip Beamish, Claudi Bombardò, Arturo Cannistrà, Francesco Frola, Paola Bami, Alessandra Celentano, Rafael Darder, Elena Serra, Maya Ugarteche, Deanna Carter, Antonio Russo, Adrienne Balogh hanno collaborato con la rassegna portando sul palco i loro studenti o le proprie creazioni.

Il successo di Arco in danza è dato dalla presenza di questi artisti e delle migliaia di allievi provenienti dalle scuole di danza della Provincia di Rimini e della Repubblica di San Marino così come da studenti e interpreti stranieri che in questi anni che hanno scelto l'Accademia Estiva Internazionale per perfezionare la loro tecnica.

Alcuni degli allievi che si sono esibiti sul palco di Arco in danza sono entrati a far parte di compagnie e corpi di ballo professionali o di prestigiose accademie tra cui Teatro alla Scala di Milano, Accademia di Danza di Cannes, Balletto di Toscana, Liceo Coreutica di Firenze, altri sullo stesso palco sono tornati dopo importanti percorsi formativi per presentare creazioni proprie o di importanti coreografi.